Logo Quixa - Compagnia Assicurativa

L’attestato di rischio online

In risposta all’articolo 134 Regolamento numero 9 del 19 maggio 2015 del Codice delle Assicurazioni scaturito dagli adeguamenti legislativi anche Quixa, come le altre compagnie assicurative, si è adeguata alla norma della dematerializzazione dell’attestato di rischio. Si traduce in un passaggio dalla forma cartacea alla versione digitale del documento.

Dal 1° luglio 2015 è entrata in vigore la nuova norma, modificando l’obbligo per l’assicurazione di inviare la copia cartacea dell’attestato di rischio al cliente, a domicilio, con l’obbligo di mettere a disposizione, in un’area riservata del proprio sito internet, la copia informatica del documento. Ciò deve avvenire almeno 30 giorni prima della scadenza annuale della polizza. La legge e le disposizioni dell’Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni non hanno variato il rapporto tra la compagnia e l’assicurato, i diritti del cliente, i doveri di entrambe le parti, la durata, la validità, le informazioni contenute e i termini di scadenza dell’attestato di rischio.

L’assicurazione deve mettere a disposizione il documento della banca dati dell’Ania, l’Associazione delle Compagnie di Assicurazioni, che gestisce l’archivio degli attestati, da dove può essere facilmente individuato e visualizzato dalle imprese di assicurazioni interessate per la stipula della polizza dopo il contatto con il cliente. Il provvedimento semplifica e velocizza le procedure, garantendo le assicurazioni contro le truffe che si possono verificare da parte di qualche automobilista intenzionato a risparmiare sull’assicurazione senza averne il diritto. Il contraente, così non deve esibire, nel cambiare assicurazione per l’automobile, l’attestato.

L’attestato di rischio Quixa: come si scarica

Quixa ha attrezzato il proprio sito internet appositamente per dare modo ai clienti di accedere velocemente e prelevare una copia del proprio attestato di rischio rca. Bastano pochi click e il documento potrà essere salvato sul proprio computer oppure stampato, in modo da averlo sempre a portata di mano all’occorrenza. My Quixa è la sezione della pagina web della compagnia dedicata ai clienti, a cui si accede con le credenziali fornite in occasione del salvataggio del preventivo. Se sono state smarrite, si può sempre chiedere aiuto all’assistenza indicata nella pagina per avere nuove chiavi per entrare nell’area riservata.

Tutti i passaggi sono molto intuitivi e consentono di avere immediatamente l’attestato di rischio. I clienti che preferiscano ricevere direttamente la copia informatica via email, possono rivolgersi al consulente Quixa di riferimento e richiederlo. Tra le domande poste di frequente, presenti nella sezione faq si trovano indicazioni utili per registrarsi e recuperare la parola chiave. Dal sito della compagnia di assicurazione si clicca sulla sezione auto o moto, in fondo alla procedura per la richiesta del preventivo.

Vengono assegnati un nome utente e una password per accedere alla pagina personale e visionare tutti i dati e i documenti relativi al rapporto con l’assicurazione. Se invece sono stati smarriti, basta cliccare sul tasto recupera dati all’interno del box My Quixa e seguire le istruzioni. Fornendo l’indirizzo di posta elettronica verrà inviato un messaggio con le credenziali necessarie. La sicurezza è sempre garantita. Non ci sono solamente i proprietari delle automobili e titolari delle assicurazioni, ma talvolta l’intestatario dell’assicurazione non corrisponde con l’abituale utilizzatore del veicolo. Inoltre ci sono casi in cui la vettura sia soggetta alla locazione finanziaria. Significa che ci sono altri aventi diritto a detenere una copia dell’attestato di rischio.

Per loro c’è una pagina fatta apposta, con un link dedicato per arrivare immediatamente all’ottenimento del documento: https://www.quixa.it/gen/scaricaATR. Il sito è fatto apposta per scaricare il foglio, stamparlo o salvarlo sul computer. Bisogna digitare il codice fiscale, la targa del veicolo e il numero di polizza e poi cliccare sul pulsante scarica il tuo ATR. Si avrà immediatamente ciò che si cerca.

L’attestato di rischio Quixa cartaceo

L’Italia punta sempre più all’utilizzo delle nuove tecnologie, soprattutto per rendere telematiche le procedure, semplificando il lavoro ai funzionari e riducendo le attese e gli spostamenti per gli utenti. Non sono da meno le compagnie di assicurazioni, ma ci sono ancora occasioni in cui potrebbe essere più utile avere una copia cartacea dell’attestato di rischio.

Per esempio quando si esporta il veicolo oltre confine, lo si consegna in conto vendita, lo si demolisce, lo si ritira definitivamente dalla circolazione e in molte altre situazioni. In questo caso è sufficiente stamparlo dal sito internet e usarlo, esibendolo o consegnandolo agli uffici competenti. Quixa opera direttamente online, quindi chi si avvale delle polizze offerte ha normalmente accesso alla rete e può usufruire facilmente dei servizi via web.

I contenuti dell’attestato di rischio online

Nulla è cambiato per le informazioni riportate sul certificato, ma la disponibilità su internet consente la consultazione in qualsiasi momento. Se dovesse avvenire un incidente, ad esempio, accertata la responsabilità del cliente si dovrebbe procedere ad aumentare il premio, modificando la classe di merito. Se vi sono solamente due veicoli coinvolti ci si può informare tramite il sito web di Consap. Inviando l’attestazione ricevuta a Quixa, la compagnia provvederà a derubricare il sinistro, eliminandola dall’attestato di rischio.

Per verificare che la procedura sia stata portata a termine in modo positivo e controllare lo stato dell’attestato di rischio, basta accedere e verificare. La durata del documento è di cinque anni e vi sono aggiornamenti annuali, ma quando accade un incidente si deve provvedere immediatamente, per predisporre le modifiche all’importo del premio che il cliente deve pagare l’anno successivo. Meglio accertarsi dello stato del certificato e dei dati in esso contenuti.

Verrà preparato il nuovo certificato in occasione del rinnovo della polizza, ma le informazioni saranno accessibili precedentemente. Una volta prelevato dal sito della compagnia può essere trasmesso via email oppure caricandolo su altri siti per richiedere preventivi ad altre compagnie, nel caso si sia interessati a cambiare la polizza, siglando un nuovo contratto con un’altra compagnia di assicurazione. Il principale beneficio della versione digitale dell’attestato di rischio riguarda la possibilità di gestire tutto comodamente dal proprio computer, compresa la trasmissione ad altri uffici, senza dover stampare o passare a scanner il foglio.