Logo Direct Line - Compagnia Assicurativa

Caratteristiche generali attestato di rischio

L’attestato di rischio Direct Line è quel documento che racchiude la storia automobilistica dell’assicurato. Nel certificato vengono riportati infatti tutti gli eventuali sinistri che hanno visto coinvolto l’automobilista negli ultimi cinque anni, detrminando così una classe di merito CU che viene utilizzata per l’assegnazione di eventuali benefici anche in caso di stipula del contratto con una nuova Compagnia di assicurazione, e che può risultare diversa dalla classe di destinazione assegnata dalla attuale Compagnia.

Per la determinazione della classe di merito infatti, le Compagnie usano spesso criteri propri interni, che possono prevedere periodi diversi per il passaggio ad una classe diversa. In caso di CU (o classe di conversione universale) invece, i criteri sono fissi ed uguali per tutti i contraenti. Fino al 30 giugno 2015 l’attestato di rischio cartaceo veniva spedito a casa dell’assicurato. Successivamente è stata prevista una banca dati gestita dall’Ania dove ogni nuova Compagnia prescelta potrà attingere per ottenere il documento necessario per la nuova stipula. Anche l’assicurato potrà avere la propria copia, rivolgendosi direttamente alla vecchia Compagnia che deve provvedere alla creazione di un’area riservata per ogni assicurato.

Assicurarsi con Direct Line

Quali sono i vantaggi nello stipulare un’assicurazione on line? Il Decreto Bersani del 2006 ha agevolato la competizione tra le varie Compagnie, eliminando il periodo di preavviso di eventuali disdette e consentendo all’automobilista di mantenere la classe di merito acquisita anche in caso di passaggio ad altra Compagnia. I vantaggi di una polizza stipulata on line sono molteplici: dalla maggiore presenza di offerte disponibili al risparmio agevolato dall’assenza di sedi fisiche che comportano costi spesso notevoli per la Compagnia.

Direct Line è una delle maggiori Compagnie presenti on line, che offre la possibilità di richiedere preventivi assolutamente gratuiti per testare con mano il possibile risparmio. Molte sono le offerte e promozioni che Direct Line riserva anche a coloro che già sono clienti, con servizi pensati appositamente per loro.

Attestato di rischio Direct Line: Come richiederlo

La scomparsa dell’attestato di rischio in forma cartacea, a partire dal 1 luglio 2015, ha posto l’obbligo per le varie Compagnie di rendere tale certificato disponibile in formato elettronico sia sul portale gestito dall’Ania, sia nell’area personale di ogni singolo assicurato all’interno della piattaforma della Compagnia (My Direct Line). Direct Line ha saputo rispondere egregiamente a questi adempimenti, e per i propri clienti tutto è divenuto estremamente semplice.

Grazie ad una piattaforma facile ed intuitiva da utilizzare infatti, potranno scegliere di assicurarsi con Direct Line senza la necessità di richiedere alla vecchia Compagnia nessun documento. Sarà infatti Direct Line a richiedere in nome e per conto dell’assicurato l’attestato di rischio alla banca dati gestita dall’Ania e ad assegnare al nuovo cliente la classe di merito CU presente sul certificato. Le stesse regole valgono in caso di nuovo assicurato che possa avvalersi delle agevolazioni previste dal Decreto Bersani bis, ovvero della migliore classe di merito presente in famiglia per nuove polizze stipulate.

Anche in questo caso Direct Line potrà verificare quale sia la miglior classe di merito familiare e provvedere automaticamente all’assegnazione della classe acquisita. In caso di necessità poi, i propri assicurati potranno trovare tutta la certificazione sulla propria area personale My Direct Line, stampare il certificato e gestire tutte le pratiche relative alla propria polizza. In caso di necessità avranno sempre a disposizione personale qualificato e preparato, in grado di dare loro tutta l’assistenza necessaria.

Attestato di rischio Direct Line: Contenuto

L’attestato di rischio che viene messo a disposizione da Direct Line per i propri assicurati, all’interno della propria area riservata, prevede l’indicazione di tutti i dati richiesti dalle normative vigenti. Oltre alla classe di merito di provenienza e a quella di assegnazione, prevede infatti la classe CU (conversione universale), i dati identificativi della Compagnia e dell’assicurato, il numero di polizza e la data di scadenza, oltre all’andamento di eventuali sinistri avvenuti negli ultimi cinque anni di osservazione.

I sinistri vengono classificati in base alla percentuale di concorrenza del proprio assicurato. Come previsto dal Decreto Bersani bis infine in caso di polizza bonus malus, Direct Line non applica penalizzazioni economiche ai propri assicurati fino al raggiungimento del 50% di concorrenza in incidenti stradali nell’arco dei cinque anni. La scadenza dell’attestato di rischio è pari a cinque anni, come richiesto dalle normative vigenti.